Dr. Jekyll and mr. Hyde

Dr. Jekyll and mr. Hyde sono io. Non che io vada in giro di notte a squartare gente. E neanche ho una doppia faccia davanti alle persone, buona di giorno e stroXXa di notte.

Io sono una persona allegra ed ottimista. Ale mi dice sempre che una delle cose che più ama di me è che sono “gioiosa”, così dice lui. E devo dire che è vero. Io mi sveglio sempre di buon umore, sono sorridente e cerco di vedere sempre il buono delle cose, o quanto meno di minimizzare il cattivo. Anche davanti a piccoli “incidenti” che per altri sarebbero fonte di rabbia (ho rotto un pezzo di muro a casa andandoci a sbattere con una bombola…io l’ho presa sul ridere…Ale un po’ meno, giusto per fare un esempio), io mantengo sempre il sorriso. Perché io sono felice, ma davvero, e quindi tutto mi mette allegria. Ecco, questa sono io anche se ho ovviamente sorvolato sul mio carattere collerico e sulla mia tendenza a puntualizzare anche l’ovvio – magari su queste mie caratteristiche simpatiche farò un lungo luuuungooo post a parte!

Ma la notte invece arriva mr. Hyde ( o il Dr. Jekyll, non sono ferrata sulla storia e non so chi sia il cattivo) e tutto cambia. Quando andiamo a dormire ci capita di scherzare e di giocare un po’ ed è proprio in quei momenti che succede, che arrivano i “pensieri paurosi”. A volte mi ritrovo di colpo a pensare a cosa farei se dovessi riammalarmi, a come reagirei e se il finale sarebbe lo stesso “lieto” come è stato la prima volta. In questi casi la soluzione è facile. Mi avvicino ad Ale, poggio una mano sulla sua schiena e tutto passa. Lui è la mia forza e la mia sicurezza e mi basta toccarlo per non aver più paura. Quando però il pensiero vira sulla possibilità che succeda qualcosa proprio a lui, allora le cose cambiano, la paura è ancora più intensa e difficile da affrontare. E non è paura per lui, o almeno non solo. E’ paura anche per me. Cosa farei io senza di lui? Come riuscirei a gestire l’assenza dell’altra metà della mia mela? Anche solo a pensarci ora mentre lo scrivo, mr. Hyde si affaccia dentro di me e mi fa un sorrisino beffardo ma è giorno, c’è il sole, ed io riesco a scacciarlo come un insetto fastidioso. Ma la notte è dura mandare via questo diavoletto che vuole minare la mia felicità.

Annunci

8 risposte a “Dr. Jekyll and mr. Hyde

  1. Come ti capisco… però… però.. forza: la luce segue sempre la notte. Un abbraccio

  2. Ti capisco da ex malata di cancro so cosa passi a me prendono dei veri attacchi di panico l’altra sera ne ho avuto uno ed ho dovuto superarlo da sola è stato tremendo

    • Ciao R, per fortuna io non ho attacchi di panico…si tratta solo di momenti…spero che tu riesca a superarli definitivamente e che noi tutti riusciamo a guardare alla vita solo con ottimismo

  3. Devi mantenerti nel presente.
    Se mai dovesse capitare, allora ci penseremo in quel momento… 🙂
    Io risolvo così… anche se non è facile ragionare in questo modo, ma sono convinta che i problemi si devono affrontare quando si presentano realmente, altrimenti rischiamo solo di avvelenarci la mente per niente.

  4. Io ti mando un abbraccio, la paura, in particolare per le persone a cui vogliamo bene (io non ho passato quello che hai passato tu, ed è difficile che pensi a me stessa in questo senso, mi capita più di immaginare cose brutte sul Nano e sul Fid, col tuo stesso terrore), è una costante, e in qualche modo va gestita. Io mi ripeto che preoccuparmi non mi proteggerà, e di solito mi rassereno, ma è tutta colpa dell’amore, che riesce a renderci così forti, ma al contempo così vulnerabili.

Rispondi a apinaperniciosa Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...